Monfalcone (Gorizia), 19 settembre 2022 – Continua senza sosta l’attività dello Yacht Club Monfalcone che lasciatosi alle spalle il successo organizzativo del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura e dell’International Hannibal Classic continua ad essere protagonista sia a livello agonistico che organizzativo.

Sotto il profilo della competizione è di ieri il successo dello Swan 45 Blue Sky del socio Claudio Terrieri alla prestigiosa Swan Cup di Porto Cervo. A bordo di Blue Sky anche i soci del Club Loris Plet, Alessandro Stagni, Marco Perla, Marco e Lorenzo Bodini, Ciro Di Piazza. Un campo di regata quello dello Yacht Club Costa Smeralda in cui Blue Sky ha dimostrato di trovarsi a proprio agio e dove in occasione del ORC World Championship di fine giugno aveva conquistato il secondo posto nella divisione corinthian e il quarto posto nella classe A.
Blue Sky con il successo a Porto Cervo si aggiudica anche il titolo della “The Nation League” trofeo che somma i risultati della regata in Costa Smeralda con il punteggio del precedente appuntamento di Villasimius.

Sotto il profilo organizzativo lo Yacht Club Monfalcone è pronto ad ospitare un doppio evento che guarda al futuro e all’avanguardia della vela. Dal 23 al 25 settembre il Marina Monfalcone accoglierà la Federazione Italiana Vela con il suo programma Next Generation Foil Academy; un tema quello della vela volante a cui lo Yacht Club Monfalcone crede moltissimo e su cui si è già impegnato quest’anno costituendo un team di giovanissimi che ha esordito nel circuito Persico 69F in occasione del Grand Prix sardo di Puntaldia con ottimi risultati. Lo Yacht Club Monfalcone sta inoltre disegnando il proprio futuro anche a livello logistico pensando al mondo del foil grazie anche alle particolari condizioni marine che Monfalcone garantisce per le esigenze specifiche di questo tipo di vela.

Tecnologia e avanguardia sono le parole d’ordine anche della sfida tra Università nella 1001VELACup – International Universities Sailing Challenge, regata che dal 21al 24 settembre metterà a confronto le idee e realizzazioni progettuali applicate a imbarcazioni skiff di 14 piedi seguendo una box rule. 1001VELAcup e’ un progetto didattico-sportivo nato nel 2005 degli architetti Massimo Paperini e Paolo Proces come iniziativa accademica finalizzata ad esprimersi poi in una competizione tra università per la conquista del “Trofeo challenge 1001VELAcup”: una sfida a cadenza annuale tra imbarcazioni progettate, costruite e condotte da studenti universitari. Parallelamente alle regate il programma della 1001VELACup prevede una serie di incontri e conferenze con particolare attenzione al tema della sostenibilità e dell’applicazione di tecnologie e idee in grado di garantire massime performance sia sotto il profilo agonistico che di tutela e rispetto dell’ambiente marino.
Sul campo di regata dello Yacht Club Monfalcone si confronteranno le idee e le imbarcazioni delle Università di Napoli, Padova, Karlsruhe, Trieste, Politecnico di Torino e Politecnico di Milano. La sfida tra gli skiff sarà preceduta da un match race a bordo dei Laser Vago da parte dei Professori delle Università presenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.